Marmellata frutti di bosco con semi di chia, precisamente con fragole, mirtilli e lamponi. Una marmellata meravigliosa ha un profumo e sapore inebrianti.

Questa marmellata è molto particolare sia per il procedimento che per gli ingredienti. La presenza dei semi di chia, inoltre, le donano una consistenza più gelatinosa, conservandone, comunque, la morbidezza.

Rispetto alla marmellata classica fatta in casa, questa ricetta è abbastanza veloce da eseguire. Mi sono ispirata alle più recenti ricette che utilizzano i semi di chia e allo spesso tempo ad una ricetta del 1700. Ora mi spiego meglio. Ingredienti attuali quali semi di chia e fruttosio e metodo di cottura antico che non equivale a lunghi tempi di cottura che rendono il colore delle marmellate tutte scure. Inoltre la giusta quantità di zucchero, che in questo caso è il fruttosio, esalta il sapore della frutta senza risultare troppo dolce. Quindi ottima per chi segue la dieta dell’indice glicemico di Montignac. Passiamo alla ricetta

Marmellata frutti di bosco con semi di chia

Ingredienti

  • 400 g di frutti di bosco misti: fragole, mirtilli e lamponi
  • 150 g di fruttosio
  • un cucchiaio abbondante di semi di chia
  • il succo di mezzo limone
  • 20 g di acqua

Preparazione

  • Lavare la frutta, tagliare a pezzi le fragole
  • Mettere la frutta in una casseruola dal fondo spesso con il succo di limone
  • Cuocere a fiamma medio-bassa, quando la frutta rilascerà il proprio liquido ed inizierà a bollire girarla spesso e schiacciarla con una forchetta. Il composto dovrà assumere l’aspetto di una salsa, far cuocere per una decina di minuti
  • Aggiungere i semi di chia e far continuare la cottura a fiamma bassa
  • Intanto in un’altra casseruola far sciogliere il fruttuoso con 20 g di acqua. Girare costantemente finchè il composto non inizierà a bollire e il fruttuoso si sarà completamente sciolto. Lo sciroppo dovrà apparire limpido
  • A questo punto aggiungere lo sciroppo alla marmellata e continuare la cottura sempre a fiamma medio-bassa finchè la marmellata non raggiungerà la consistenza giusta
  • Togliete dal fuoco e versare la marmellata in barattoli puliti. Lasciate raffreddare a temperatura ambiente.
  • Quando il composto si sarà raffreddato apparirà più compatto e denso, ma comunque morbido.

A questo punto potete decidere di conservare i barattoli in frigo oppure, se fate una quantità maggiore di marmellata frutti di bosco con semi di chia potere sterilizzare i barattolini per essere più sicuri di conservarli senza brutte sorprese. Vi basterà avvolgere i barattoli in strofinacci, metterli in una pentola piena di acqua e far bollire i barattoli per 20 minuti. In questo modo potrete tranquillamente conservare la marmellata in dispensa.

Per qualsiasi dubbio, richiesta di maggiori spiegazioni non esitate a contattarmi.

Seguitemi anche sula pagina faceboke e iscrivetevi al mio blog se vi fa piacere  ricevere le newsletter.

[wysija_form id=”1″]

You May Also Like

8 comments

Reply

Ciao carissima! Questa marmellata la trovo strepitosa! ottima idea quella di utilizzare il fruttosi…ed anche i semi di chia..ricchi di numerose proprietà!
Un abbraccio!
unospicchiodimelone!

Reply

Ottima idea quella di inserire i semi di chia nella marmellata…

Reply

Grazie!

Reply

Non ho mai usato i semi di chia, proverò a fare una marmellata così

Reply

Se li metti con una frutta che ha già i semini, non te ne accorgerai nemmeno della loro presenza

Reply

Questa è una marmellata con i fiocchi!!!! Mi piace molto l’originalità di questa ricetta.. Complimenti! 🙂

Reply

Grazie!

Reply

Che aspetto invitante! Mai provati i semi di chia…. però, mi sembra davvero golosa!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *