Lampagioni in umido

Lampagioni in umido, come la maggior parte delle ricette lucane prevede pochi ingredienti per realizzare un piatto dal sapore molto particolare. Deve piacere l’amarognolo e il piccante e non bisogna essere a dieta!

lampagioni

In tutti i piatto lucani gli aromi utilizzati quasi sempre sono: l’aglio, il prezzemolo e il peperoncino. Rispetto alla ricetta originale io ho inserito anche l’alloro.

Ingredienti

  • lampagioni
  • olio extravergine di oliva
  • aglio
  • prezzemolo
  • 1 o 2 pomodorino
  • una foglia di alloro
  • sale q.b.
  • peperoncino piccante

Procedimento

  • pulire per bene i lampagioni togliendo le parti più esterne sporche di terra
  • lasciarli in acqua in ammollo per una trentina di minuti
  • tagliarli in quattro parti e sistemarli in una casseruola con abbondante olio, l’aglio tagliato a pezzetti piccoli, il prezzemolo, i pomodorini a cui avremo precedentemente tolto i semini e tagliati a pezzi, la foglia di alloro e un po’ di sale grosso e un po’ di peperoncino piccante se piace
  • cuocere a fuoco lento aggiungendo gradualmente dell’acqua se necessaria
  • i lampagioni saranno cotti quando risulteranno morbidi

Tradizionalmente questo piatto veniva fatto cuocere lentamente nel forno delle cucine a legna, ma nell’impossibilità di cuocerli in questo modo possiamo usare tranquillamente il gas a patto che la cottura avvenga comunque lentamente. I pomodorini usati sarebbero quelli invernali, quelli cioé che si raccolgono a fine estate e conservati per tutto l’inverno. Chiaramente io uso pomodorini comprati al supermercato.

Se si possiede un coperchio magico utilizzatelo, vi permetterà di non far asciugare i lampagioni e di non dover aggiungere troppa acqua.

Come vedete non ho inserito la quantità degli ingredienti, non è necessario. L’olio va usato in modo generoso perché rende i lampagioni più dolci, quindi meno amari.

Se amate questo tubero, non potete non provare questa ricetta che va servita come contorno o anche come antipasto in piccole porzioni.

I lampagioni sono un ottimo alimento contro la stitichezza. Qui altre ricette relative a questo argomento.

Se vi piacciono le mie ricette seguitemi anche su Il cibo che cura , sulla pagina facebook, twitter, google+ e pinterest

 

 

You May Also Like

10 comments

Reply

Molto invitante questa ricetta!!

Reply

Grazie e ti garantisco che è buonissima!

Reply

Deliziosi,mamma mia :PP
Bravissima cara un bacione <3

Reply

chissà che buoni !

Reply

Personalmente ho abbinato la pasta medio corta al sugo
cucinato in questo modo……

Reply

Sono tipici anche della mia Puglia!!!

Reply

Non amo i sapori amari ma la tua ricetta mi fa venire voglia di provare 😛

Reply

Da provare…io li faccio sempre olio ,sale e pepe

Reply

Favolosa questa ricetta, per imitare la cottura lenta io inforno in una pentola chiusa generalmente di coccio a 100°C per il tempo necessario, con gli umidi funziona molto bene e anche con le torte salate a base di verdure come quella di patate calabrese che una volta veniva cotta sulle stufe 🙂

Reply

Grazie per il tuo intervento, molto interessante

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *