Biscottini alle mandorle con aquafaba. Questa ricetta nasce dalla sperimentazione con l’aquafaba, cioè l’acqua dei ceci che insieme allo zucchero viene montata a neve ed aggiunta al posto dell’albume. Certo non penso che si possa usare in tutte le ricette, ma in molte sì. Intanto inizierò a postare gli esperimenti riusciti. E questo dei biscottini è riuscitissimo!

Biscottini alle mandorle

Questi deliziosi biscottini sono senza uova, senza latte e senza farina, ma contengono solo l’acqua dei ceci, succo di limone, zucchero e una punta di lievito per dolci. Non sono morbidi, hanno la consistenza di un biscotto leggermente croccante ma non duro.  Il sapore grazie alle mandorle è simile a quello degli amaretti. Hanno un unico difetto che finiscono velocemente. La cosa straordinaria, per me, è quella che a mio marito, allergico alle uova e amante solo dei dolci al cucchiaio , sono piaciuti, anzi dopo averli finiti di mangiare si è anche lamentato che ne avevo preparati pochi. Ma non potevo rischiare di buttare tutto se l’esperimento non fosse riuscito.

Pasiamo alla ricetta!

Biscottini alle mandorle con aquafaba

Ingredienti

Procedimento

  • Preriscaldare il forno a 100° funzione ventilata
  • Preparare l’aquafaba montata in base alla ricetta e per ultimo aggiungete il lievito
  • Aggiungere la farina di mandorle gradualmente a mano senza far smontare il composto
  • Sistemare su una leccarda della carta forno
  • Prendere due cucchiai, usarne uno per prendere il composto, e l’altro per farlo scivolare sulla carta forno
  • Far cuocere per 60 minuti o finché i biscottini risulteranno dorati
  • Appena saranno dorati, spegnere il forno, e lasciare la leccarda ancora dentro con lo sportello leggermente aperto
  • Dopo una decina di minuti potete togliere i biscottini dal forno, farli raffreddare completamente

Quando date la forma ai biscottini non appiattiteli perchè cuocendo tendono a farlo da soli.  Dopo la cottura vanno conservati in un posto asciutto. I miei anche il giorno dopo erano buonissimi. I tempi di cottura potrebbe prolungarsi anche a 90 minuti, dipende dal forno che si ha in casa.

Se volete seguire le mie ricette potete lisciare un like alla mia pagina facebook oppure iscrivervi al blog

[wysija_form id=”1″]

You May Also Like

10 comments

Reply

Riesci sempre a stupirmi, non conoscevo l’acquafaba e l’hai utilizzata per creare questi favolosi biscotti! Brava… anzi, di più!!

Reply

Grazie Ivana, a dirla tutta hanno stupito anche me!

Reply

Mi hai incuriosita!

Reply

Provali!

Reply

Prima o poi devo sperimentare anche io qualche ricetta con l’aqua faba !!!

Reply

Ci conto!

Reply

Brava l’hai già sperimentata l’aquafaba e questi biscottini mi sembrano fantastici, evviva la proverò prestissimo!
baci

Reply

Grazie cara. Iri ne ho sperimentata un’altra! Poi ti racconto

Reply

mi incuriosisce l’uso dell’aquafaba, mai usata. Proverò anch’io

Reply

Vi ho incuriosite tutte, mi fa piacere

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *